Unico brand e nuovo sito ridisegnano Gravotech

PTE - PromotionTrade
exhibition Scopri

In evidenza

Unico brand e nuovo sito ridisegnano Gravotech

Carola Garrone, marketing and key account coordinator italian subsidiary, ha spiegato la nuova Gravotech, partendo dall’idea che gli oggetti prendano vita, che si esprimano grazie all’incisione, alla personalizzazione, alla marcatura o alla tracciabilità

di Stefano Belviolandi

 

Un unico brand: Gravotech. La multinazionale francese ha lanciato, lo scorso 28 gennaio, la sua rinnovata identità e il nuovo sito web www.gravotech.it. Gravograph, Technifor e Type3 diventano Gravotech. Abbiamo chiesto a Carola Garrone, marketing and key account coordinator italian subsidiary, di spiegarci questa aggiornata visione.

 

Come mai questa decisione?

 

«Alla base di questo cambiamento c’è la volontà del Gruppo di semplificare la comunicazione con i clienti e di evidenziare, ancora di più, ciò che costituisce l’identità principale di Gravotech, vale a dire l’esperienza in molteplici tecnologie, materiali da incidere, design e software.

Gli oggetti hanno il potere di esprimersi attraverso messaggi e codici, su tutti i materiali e in tutti gli ambiti. In Gravotech i tre brand daranno una risposta completa ai clienti che devono operare nella marcatura o nell’incisione; non parliamo più di singole macchine ma di progetti di personalizzazione che sono le richieste della clientela».

 

Perché questo cambiamento? 

«Il nuovo marchio è il catalizzatore della profonda trasformazione di Gravotech che si basa sul rinnovamento dell’organizzazione e della trasformazione digitale per essere più vicini ai partner. La forza, le fondamenta e l'unicità di Gravotech risiedono nella diversità delle tecnologie che consentono di offrire la soluzione più appropriata alle più svariate esigenze».

 

Nel nuovo brand si nota la frase ‘Expression of Things’. Che cosa significa?

«Grazie a Gravotech vogliamo che gli oggetti prendano vita, che si esprimano grazie all’incisione, alla personalizzazione, alla marcatura o alla tracciabilità: l’oggetto ci parla di sé. Possiamo pensare a una sorta di carta d’identità del prodotto. Il Gruppo vuole offrire agli oggetti il potere di accompagnare la trasformazione digitale industriale grazie all'identificazione delle parti prodotte, così da garantirne il potere di informare, creando una segnaletica più adatta all'ambiente e ai suoi vincoli normativi dal grande impatto estetico. La forza di dare emozioni agli oggetti passa invece attraverso la personalizzazione».

 

Nuova identità, nuova visione e rinnovate ambizioni. Ci può spiegare?

«Nuova identità perché in una unica anima si racchiude la molteplicità di un prodotto. Nuova visione è, appunto, l’Expression of Things, perché al centro della nostra mission non ci sono più le macchine - che diventano lo strumento - ma le persone, le tecnologie, un team, un brand e una sola idea che prende vita. Con la rinnovata identità Expression of Things, Gravotech costruisce il proprio futuro, aprendo diversificate possibilità di interazione tra le tecnologie e i team di lavoro presenti in oltre 60 Paesi del mondo».