Articoli promozionali che suscitano emozioni

PTE - PromotionTrade
exhibition Scopri

In evidenza

Articoli promozionali che suscitano emozioni

di Maddalena Baldini

 

Qualità, tendenza, velocità, personalizzazioni, creatività e digitalizzazione. Queste sono solo alcune delle caratteristiche che contraddistinguono General Marketing, una realtà aziendale con un’esperienza di oltre 30 nell’importazione e nel commercio di commodities tra cui articoli per l’ufficio e pubblicitari. In Italia conta oltre 2.500 clienti, tutti seguiti con attenzione e sicuri di trovare il massimo della sicurezza poiché gli articoli trattati sono certificati e sottoposti a stringenti controlli. In questa particolare situazione la General Marketing ha saputo reagire e restare competitiva; ce lo racconta l’amministratore delegato, Daniel Genah.

 

Come ha operato General Marketing per affrontare le emergenze del momento e lo stallo economico?

«Fin dalle prime settimane dell’emergenza sanitaria e con il protrarsi del Covid-19, General Marketing Srl ha attivato - e poi continuato a potenziare - tutte le attività relative all’importazione di mascherine protettive monouso e degli altri dispositivi di protezione. Questa operazione ha permesso di assicurare alle aziende clienti un rifornimento costante e privo di rischi, grazie alla fornitura di articoli come mascherine chirurgiche, mascherine FFP2, DPI, fino ai dispositivi di sanificazione degli ambienti. L’esperienza più che trentennale di General Marketing Srl nell’importazione di beni e merci molto differenti tra loro dalla Cina al nostro Paese, ha fatto in modo che fossimo preparati ad affrontare questa sfida.

In General Marketing è stato subito chiaro che le attività legate all’importazione di beni per la protezione dal Covid-19 sarebbero dovute avvenire nel pieno rispetto delle leggi e dei regolamenti, e che i prodotti sarebbero dovuti essere sottoposti a rigidi controlli di qualità e di conformità. General Marketing Srl, che dal 2018 è anche Operatore Doganale Autorizzato AEOC, in risposta alla crescente esigenza di avere un interlocutore capace di garantire la conformità dei prodotti e un elevato expertise a livello doganale, è in grado di fornire ai clienti prodotti realizzati nel rispetto di tutte le leggi e i regolamenti sopracitati».

 

Quali sono i punti di forza aziendale e i servizi offerti ai clienti?

«General Marketing è una società italiana di importazione con lo scopo di fornire alla propria clientela prodotti di importazione sicuri, conformi a ogni aspetto della normativa nazionale e alle migliori condizioni. I clienti che si rivolgono a noi possono contare su un magazzino sempre rifornito di articoli in pronta consegna e su un reparto dedicato allo sviluppo dei progetti speciali. Ecco perché, riassumendo, possiamo dire che l’esperienza nell’importazione da oltre 30 anni è una garanzia perché ci permette di gestire con consapevolezza la ricerca del fornitore più adatto a ogni prodotto, i controlli di qualità, le conformità, la certificazione degli articoli e la sicurezza nel processo di importazione. In più consideriamo la velocità, merito di un magazzino centrale altamente organizzato e situato in Italia che dà la possibilità di spedire gli ordini in meno di 24 ore in tutte le stagioni. Infine, ma non certo per importanza la digitalizzazione, visto che forniamo ai nostri clienti una esperienza di acquisto multimediale attraverso il nostro portale www.generalmarketing.it. Inoltre, affianchiamo i nostri partner con tutti gli strumenti per la gestione di una propria piattaforma e-commerce».

 

Ecologia, oggetti belli e duraturi: come si coniugano i tre elementi?

«In General Marketing crediamo nel concetto di qualità. Spendiamo importanti risorse per immettere sul mercato prodotti durevoli e qualitativi. Per quanto riguarda l’aspetto sostenibile, crediamo nell’ecologia come principio da difendere, per lasciare ai nostri figli un mondo migliore e per potenziare la qualità della nostra vita attraverso la conservazione dei perfetti equilibri della natura. Ma non crediamo molto nei semplici sillogismi del mercato per cui un articolo a cui viene incollato un pezzo di legno diventa “ecologico”. Essendo importatori di prodotti, spesso ben lontani dall’essere naturali, ci approcciamo in modo concreto nel quotidiano. Per esempio, abbiamo reso ecologici i nostri uffici eliminando da ormai due anni tutta la plastica usa e getta sostituendola con contenitori compostabili. A livello infrastrutturale, invece, abbiamo in fase avanzata un progetto di compensazione ambientale di tutta la nostra attività».

 

Il vostro catalogo si chiama “promoemozioni”: cosa vuol dire?

«Sono anni che in General Marketing abbiamo sposato una Vision, ossia quella di fornire agli utilizzatori di articoli promozionali prodotti che siano il più possibile lontani dall’idea generale di gadget. Lo stesso gadget, nell’immaginario collettivo, è un oggetto di “scarso valore”, di scadente design e dalla durata effimera. Noi proponiamo prodotti qualitativi e perché no, per il 40% della nostra offerta, anche di design. Ecco quindi che “promoemozioni” si spiega facilmente: il catalogo racchiude articoli promozionali che devono suscitare emozioni. E aggiungo anche che per noi è sempre una bella “Emozione” vedere persone utilizzare un nostro articolo».

 

Quali sono le novità presentate?

«Chi mi conosce sa che non amo citare le novità presenti in collezione. È un concetto superato. Una novità, in quanto tale, è temporanea e la sensazione che lascia è fuggevole. Il successo di General Marketing si basa sulla ricerca di prodotti e servizi in grado di generare curiosità e interesse (e quindi desiderio di acquisto) negli utilizzatori e capaci di generare un vantaggio per i rivenditori».

 

Quali, invece, i progetti e gli obiettivi per il prossimo anno?

«Sicuramente ci auguriamo la fine della pandemia e un graduale ritorno alla normalità per tutte le famiglie e per tutti i settori economici. Dal canto nostro, abbiamo sempre obiettivi ambiziosi – solo pochi mesi fa, per esempio, abbiamo inaugurato anche un grande polo logistico a Stradella in un magazzino di 25.000 mq – e stiamo lavorando a idee fortemente innovative ma... perché rovinare la sorpresa?».